Fabbisogno finanziari e scelta delle fonti

Redazione

Per valutare l’operatività aziendale è indispensabile analizzare i flussi di cassa. Questa informazione consente di individuare la natura e l’origine dei fabbisogni finanziari dell’impresa e quindi l’entità e la natura dei finanziamenti in grado di soddisfarne le esigenze aziendali.

Per la determinazione dei flussi di cassa è consigliabile utilizzare uno dei due schemi di rendiconto finanziario predisposto dall’OIC.

Riportiamo di seguito in sintesi lo schema con il flusso dell’attività operativa determinato con il metodo indiretto che, partendo dal risultato dell’esercizio, espone i seguenti flussi suddivisi per le seguenti attività aziendali: operativa, di investimento e di finanziamento.

Rendiconto finanziario: metodo indiretto

Risultato dell’esercizio

  • Imposte sul reddito
  • Interessi e dividendi
  • (Plusvalenze)/minusvalenze derivanti dalla cessione di attività
  • Svalutazioni, rettifiche di valore, accantonamenti e ammortamenti
  • Variazioni del capitale circolante netto
  • Altre rettifiche

A) Flusso finanziario dell’attività operativa

B) Flusso finanziario dell’attività di investimento

C) Flusso finanziario dell’attività di finanziamento

Incremento (decremento) delle disponibilità liquide (A ± B ± C)

Il capitale circolante netto, pari alla differenza tra l’attivo circolante e le passività correnti, rappresenta il fabbisogno a breve termine dell’impresa che trova origine dallo sfasamento temporale tra incassi e pagamenti.

La gestione operativa può determinare:

  • un flusso positivo, ossia una generazione di liquidità oppure
  • un flusso negativo, ossia un fabbisogno di liquidità.

Responsive image

Gli investimenti rappresentano il flusso di cassa in uscita connesso all’acquisizione di nuove immobilizzazioni, mentre i disinvestimenti rappresentano il flusso di cassa in entrata connesso alla vendita o la dismissione di immobilizzazioni.

Per determinare il fabbisogno di finanziamento complessivo occorre tenere conto anche della gestione finanziaria, ossia della liquidità necessaria per il rimborso previsto dei finanziamenti in essere. Esso può essere coperto anche mediante i mezzi propri ovvero attraverso il ricorso a finanziamenti esterni. La copertura del fabbisogno di finanziamento deve tener conto anche del costo dei finanziamenti che grava direttamente sul reddito del periodo.

L’analisi prospettica dei flussi di casso dovrebbe consentire di verificare la sostenibilità del debito. I flussi finanziari generati dall’attività operativa dovrebbe essere in grado ripagare il debito.

Si veda questo esempio e la sua rappresentazione grafica.

Variabili t+0 t+1 t+2 t+3 t+4 t+5
Costi -1.700 -1.700 -1.700 -1.700 -1.700 -1.700
Ricavi 1.500 1.500 1.900 2.100 2.100 2.100
Risultato esercizio -200 0 200 400 400 400
Capitale circolante netto -100 -100 -100 -100 -100 -100
Flusso finanziario -300 -100 100 300 300 300
Posizione finanziaria -300 -400 -300 0 300 600

Responsive image

Contenuti correlati

Obbligazioni convertibili

Obbligazioni convertibili: aspetti contabili e di bilancio

Le obbligazioni convertibili, oltre al diritto al rimborso del capitale prestato e degli interessi, attribuiscono al titolare il diritto alla conversione in azioni da liberare mediante la somma…

Aumento gratuito di capitale sociale nelle società di capitali

Aumento gratuito di capitale sociale nelle società di capitali

L’aumento gratuito del capitale sociale è disciplinato per le società per azioni dall'art. 2442, c.c., il quale stabilisce che «l’assemblea può aumentare il capitale, imputando a capitale le…

Come finanziare l’azienda con capitale proprio

Come finanziare l’azienda con capitale proprio

La necessità di ulteriori mezzi finanziari può essere soddisfatta mediante l’apporto di capitale proprio che può avvenire mediante:

  • conferimento di ulteriore capitale da parte dei…
Qual è la differenza tra capitale proprio e capitale di terzi Photo by Patrick Weissenberger on Unsplash

Qual è la differenza tra capitale proprio e capitale di terzi

Le imprese per svolgere la propria attività hanno bisogno di capitali che servono per soddisfare le necessità finanziarie per gli investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali (impianti…

Qual è la differenza tra versamenti in conto capitale e finanziamenti erogati dai soci

Qual è la differenza tra finanziamenti erogati dai soci e versamenti aventi natura di capitale

Nella pratica societaria, in particolare delle società di capitali, si ricorre spesso ai versamenti dei soci a favore della loro società, ma il significato di questa espressione non è sempre…

Misure per garantire la continuità aziendale Photo by Álvaro Serrano on Unsplash

Decreto liquidità: misure per garantire la continuità aziendale nella fase dell’emergenza

Il Decreto Legge 8 aprile 2020, n. 23  (cd Decreto liquidità) introduce, tra l'altro, misure urgenti per garantire la continuità aziendale nella fase dell’emergenza. Si fa riferimento, in…

Decreto Liquidità: intervento straordinario per le imprese Photo by Linus Nylund on Unsplash

Decreto Liquidità: intervento straordinario per le imprese

Con il decreto approvato il 6/4/2020 dal Consiglio dei Ministri il governo ha stanziato:

  • 200 miliardi di prestiti garantiti dallo Stato fino al 90% per tutte le imprese;
Moratoria per micro imprese e Pmi Photo by Artem Gavrysh on Unsplash

Moratoria per micro imprese e Pmi

Il decreto legge “Cura Italia” (art. 56) prevede una moratoria per le micro (le cc.dd. partite IVA), piccole e medie imprese (PMI), i…