Riduzione volontaria del capitale

Riduzione del capitale
Redazione

La riduzione di capitale è un'operazione che può rendersi necessaria nelle società per azioni per vari motivi e può essere deliberata anche volontariamente dall'organo assembleare.

La riduzione volontaria di capitale è disciplinata dall'art. 2445 del codice civile. Essa comporta un'effettiva riduzione del patrimonio della società e per tale motivo è anche dette riduzione reale del capitale.

L'operazione si realizza mediante il rimborso ai soci di parte del capitale già versato o la liberazione degli stessi dall'obbligo di versare quanto ancora dovuto.

Il codice civile dispone, tuttavia, alcuni limiti. In particolare, la riduzione deve essere effettuata in modo che, anche una volta ridotto il capitale, il valore delle azioni proprie detenute dalla società non sia superiore al quinto del capitale sociale (art. 2357 c.c., terzo comma) e il valore delle obbligazioni non superi il limite all'emissione di obbligazioni (art. 2412, primo comma, c.c.).

Occorre, inoltre, fare in modo che il capitale, dopo la riduzione, rispetti anche il limite minimo fissato per legge dall'art. 2327 c.c. (attualmente cinquantamila euro). In caso contrario, occorrerà procedere alla trasformazione della società in un tipo diverso.

L'art. 2445 c.c. prevede, inoltre, una particolare disposizione a tutela dei creditori sociali. La delibera di riduzione del capitale sociale, infatti, non può essere eseguita se non una volta trascorso il termine di novanta giorni dalla sua iscrizione nel registro delle imprese.

Tale lasso di tempo è previsto per consentire a quanti vantino un credito anteriore all'iscrizione stessa di svolgere un'eventuale opposizione. Ad ogni modo, in base all'ultimo comma dell'articolo in esame, anche in caso di opposizione la delibera può essere eseguita, se il tribunale ritiene infondato il pericolo di pregiudizio derivante dalla riduzione oppure se la società abbia prestato idonea garanzia.

Crediti

Photo by Jp Valery on Unsplash

Contenuti correlati

Esclusione dell'azionista moroso

Esclusione dell'azionista moroso

L'art. 2344 c.c. prevede che se il socio non esegue i pagamenti dovuti, decorsi quindici giorni dalla pubblicazione di una diffida nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica, gli amministratori, se…

Quando il socio può recedere dalla società e cosa comporta

Quando il socio può recedere dalla società e cosa comporta

L'art. 2437 Codice Civile prevede che hanno diritto di recedere, per tutte o parte delle loro azioni, i soci che non hanno concorso alle seguenti deliberazioni riguardanti:

  • la…
Riduzione del capitale

Riduzione volontaria del capitale

La riduzione di capitale è un'operazione che può rendersi necessaria nelle società per azioni per vari motivi e può essere deliberata anche volontariamente dall'organo assembleare.

La…

Riduzione del capitale sociale per perdite Photo by Alexander Mils on Unsplash

Riduzione del capitale sociale per perdite

In questo articolo, analizzeremo la disciplina civilistica legata alla riduzione del capitale sociale per perdite. La perdita d’esercizio non è altro che la differenza negativa…

Scritture correlate

scrittura

Rimborso ai soci per riduzione del capitale

Rimborso ai soci per riduzione del capitale

scrittura

Riduzione del capitale con annullamento di azioni proprie acquistate alla pari

Riduzione del capitale con annullamento di azioni proprie acquistate alla pari

scrittura

Riduzione del capitale con annullamento di azioni proprie acquistate sopra la pari

Riduzione del capitale con annullamento di azioni proprie acquistate sopra la pari. La differenza negativa tra il valore nominale delle azioni annullate e quello della riserva è imputata a…

scrittura

Riduzione del capitale con annullamento di azioni proprie acquistate sotto la pari

Riduzione del capitale con annullamento di azioni proprie acquistate sosottopra la pari. La differenza positiva tra il valore nominale delle azioni annullate e quello della riserva è imputata ad…

scrittura

Rimborso ai soci per recesso

A seguito di recesso, al socio deve essere rimborsata la partecipazione in funzione del valore economico della società. Con riferimento alla determinazione del valore da liquidare al socio…