Salta al contenuto principale

OIC 4 - Fusione e scissione: 4.5. Primo bilancio d’esercizio successivo alla fusione - Part. I Fusione

Riferimenti OIC
PARTE PRIMA: LA FUSIONE
4. BILANCI E DOCUMENTI CONTABILI NELLA FUSIONE
4.5. Primo bilancio d’esercizio successivo alla fusione
Descrizione

Nel primo bilancio d’esercizio successivo alla fusione, per ogni voce dell’attivo e del passivo i singoli conti delle società partecipanti alla fusione saranno aggregati in un’unica voce di identico contenuto e saranno applicati i principi di redazione e valutazione previsti dal Codice Civile in materia. L’aggregazione di cui sopra sarà effettuata anche per quanto riguarda le voci di conto economico, qualora sia stata prevista la retrodatazione degli effetti contabili dell’operazione.
Per quanto riguarda i dati comparativi, in caso di fusione per incorporazione saranno indicati i dati dell’esercizio precedente (anteriore a quello di completamento del procedimento di fusione) relativamente alla società incorporante, mentre nel caso delle fusioni proprie, nulla verrà esposto tenuto conto che in tale fattispecie la società risultante dalla fusione è una nuova società.
In caso di fusione per incorporazione, per consentire al lettore del bilancio d’esercizio la comprensione degli effetti contabili derivanti dall’operazione di fusion,e sarà predisposta una tabella, allegata alla Nota Integrativa, che, sia per lo stato patrimoniale che per il conto economico, riporti in colonne affiancate:
a) gli importi risultanti dal bilancio del precedente esercizio (dell’incorporante);
b) gli importi iscritti per tutte le incorporate (cumulativamente se sono più di una) nel
bilancio d’apertura;
c) gli importi dell’incorporata iscritti nel bilancio dell’esercizio, se determinabili, senza
eccessiva difficoltà.
Tale tabella avrà pertanto l’obiettivo di rendere conoscibile ai soci ed agli altri portatori
di interessi la composizione del patrimonio delle società incorporate, preso in carico dall’incorporante.
L’importo dell’avanzo e/o disavanzo, da annullamento e da concambio, che non risulta da tale tabella, è illustrato, per ciascuna società interessata e precisandone il trattamento contabile, con l’indicazione dei criteri seguiti nell’iscrizione dei valori correnti delle attività e passività e dell’avviamento in sostituzione del disavanzo.
Nei casi di fusione propria e per incorporazione nell’ipotesi di assenza di retroattività contabile, qualora gli effetti della fusione sulla situazione economica e patrimoniale siano significativi, è opportuno predisporre, ad integrazione dell’informativa nel primo bilancio d’esercizio successivo alla fusione, un’apposita situazione economico-patrimoniale sintetica pro-forma, che evidenzi quali sarebbero stati i dati salienti dell’esercizio precedente qualora gli effetti della fusione fossero stati riflessi retroattivamente all’inizio di tale esercizio.
Si precisa inoltre che, quale parte integrante dell’informativa del primo bilancio d’esercizio successivo alla fusione, sarà predisposto il rendiconto finanziario ed in calce allo stesso andrà evidenziata in forma tabellare e per ciascuna incorporata la presentazione distinta per classi delle attività e passività acquisite con la fusione, che non hanno dato luogo a flussi finanziari.