Salta al contenuto principale

OIC 4 - Fusione e scissione: 4.2.2. Il procedimento di formazione del bilancio di chiusura in ipotesi di scissione totale - assenza di retroattività contabile - Part. II Scissione

Riferimenti OIC
PARTE SECONDA: LA SCISSIONE
4 BILANCI E DOCUMENTI CONTABILI NELLA SCISSIONE
4.2.2. Il procedimento di formazione del bilancio di chiusura in ipotesi di scissione totale
Descrizione

In ipotesi di scissione totale e assenza di retroattività, deve essere compilato un bilancio di chiusura “completo”, composto da stato patrimoniale, conto economico e nota integrativa. Lo stato patrimoniale fornirà i dati completi alla data di efficacia reale della scissione necessari per la compilazione del bilancio di apertura per ciascuna beneficiaria; esso, inoltre, fornirà l’articolazione delle voci del patrimonio netto che servirà per stabilire quali e quante riserve in sospensione d’imposta dovranno essere ricostituite presso ciascuna società beneficiaria, ai sensi dell’art. 173, comma 9, del T.U.I.R..
In proposito, si fa presente che l’art. 173 distingue fra:
a) riserve in sospensione d’imposta collegate ad eventi relativi a specifici elementi
patrimoniali della scissa trasferiti ad una singola beneficiaria o ad insiemi di tali
elementi (ad esempio le riserve da rivalutazione non affrancate);
b) altre riserve in sospensione d’imposta.
Per le prime ed in caso di scissione totale, l’obbligo di ricostituzione, in ipotesi
dell’esistenza di avanzo di scissione o di aumento di capitale con imputazione di tali riserve, grava sulle beneficiarie alle quali sono stati trasferiti i relativi elementi patrimoniali; per le seconde grava su tutte le beneficiarie, in proporzione al patrimonio netto contabile ad esse trasferito.
Se si tratta di scissione parziale la stessa regola si applica alla scissa, per gli elementi patrimoniali ed il patrimonio netto contabile ad essa rimasto.