OIC 32 - Strumenti finanziari derivati: valutazione successiva dei criteri di ammissibilità per la contabilizzazione delle operazioni di copertura - p.96

Riferimenti OIC
OPERAZIONI DI COPERTURA
Valutazione successiva dei criteri di ammissibilità per la contabilizzazione delle operazioni di copertura
Bilancio in forma ordinaria
Descrizione

Le tecniche per operare una revisione del rapporto di copertura (riequilibrio della copertura) sono le seguenti:
a) revisione del rapporto di copertura tramite aumento delle quantità dell’elemento coperto designate per la copertura. Ai fini dell’efficacia della relazione di copertura e dell’inefficacia delle coperture di flussi finanziari, dalla data di riequilibrio, le variazioni del valore dell’elemento coperto comprendono anche la variazione del valore della quantità supplementare dell’elemento coperto. Per esempio se inizialmente l’elemento coperto equivale a 100 barili di petrolio e successivamente la società prevede di acquistare 10 barili mantenendo invariata la quantità dello strumento di copertura l’elemento coperto, a seguito dell’operazione è composto da 100 barili inizialmente designati e 10 barili designati successivamente alla revisione;
b) revisione del rapporto di copertura tramite riduzione delle quantità dello strumento di copertura designate per la copertura. Ai fini dell’efficacia della relazione di copertura e dell’inefficacia delle coperture di flussi finanziari, dalla data di riequilibrio, la quantità per cui lo strumento di copertura è stato ridotto non fa più parte della relazione di copertura ed è valutata come uno strumento non di copertura. Per esempio una società copre inizialmente il rischio prezzo di un acquisto di 100 barili di petrolio usando una quantità in derivati pari a 100 barili di petrolio e successivamente prevendendo di acquistare 10 barili in meno di petrolio, riduce il derivato di 10 barili. Dal momento della revisione il derivato è contabilizzato come di copertura per 90 barili e come non di copertura per 10;
c) revisione del rapporto di copertura tramite aumento delle quantità dello strumento di copertura designate per la copertura. Ai fini dell’efficacia della relazione di copertura e dell’inefficacia delle coperture di flussi finanziari, dalla data di riequilibrio le variazioni del fair value dello strumento di copertura comprendono anche le variazioni del valore della quantità supplementare di strumento di copertura. Per esempio una società ha inizialmente coperto il rischio prezzo di un acquisto di 100 barili di petrolio con una quantità in derivati pari a 100 barili di petrolio. Successivamente la società prevedendo di acquistare un quantitativo di petrolio aggiuntivo per 10 barili acquista un derivato aggiuntivo aumentando la quantità dello strumento derivato di 10 barili. Dal momento della revisione il derivato basato sulla quantità complessiva di 110 barili è contabilizzato come di copertura. La variazione del fair value dello strumento di copertura è pari alla variazione totale dei fair value dei derivati basati su una quantità di 110 barili. Tali derivati potrebbero avere elementi portanti diversi (per esempio prezzi forward) essendo stati negoziati in momenti diversi;
d) revisione del rapporto di copertura tramite riduzione delle quantità dell’elemento coperto designate per la copertura. Ai fini del calcolo dell’inefficacia, dalla data del riequilibrio, tuttavia, la quantità di cui è stato ridotto l’elemento coperto cessa di far parte della relazione di copertura. Per esempio se inizialmente l’elemento coperto equivale a 100 barili di petrolio e quando rivede il rapporto di copertura, riduce l’elemento coperto di 10 barili di petrolio, l’elemento coperto è pari a 90 barili. I 10 barili, di cui è stato ridotto l’elemento coperto non sono più parte della copertura e sono contabilizzati conformemente ai requisiti per la cessazione delle operazioni di copertura.