OIC 32 - Strumenti finanziari derivati: Elementi coperti ammissibili - n.24

Riferimenti OIC
MOTIVAZIONE ALLA BASE DELLE DECISIONI ASSUNTE
Operazioni di copertura
Elementi coperti ammissibili
Descrizione

Il legislatore richiama esplicitamente come possibili elementi coperti di un’operazione di copertura dei flussi finanziari uno strumento finanziario e un’operazione programmata. Considerata la possibilità di designare come elemento coperto un’operazione futura, e tenuto conto di quanto previsto dai principi contabili internazionali, è stata prevista la possibilità di designare un impegno irrevocabile come elemento coperto in una relazione di copertura dei flussi finanziari. Non vi sarebbe stata ragione, infatti, di escluderne l’impegno irrevocabile che è comunque una forma di operazione programmata che, anziché essere altamente probabile, risulta essere certa. Il principio contabile ha inoltre previsto, sempre in linea con i principi contabili internazionali, la possibilità di designare quale elemento coperto un’esposizione aggregata, ossia una combinazione tra un elemento coperto ammissibile e uno strumento finanziario derivato. Tale possibilità è stata concessa in quanto la combinazione di cui sopra dà luogo ad un nuovo elemento coperto ammissibile per il quale è cambiato il rischio oggetto di copertura. Si pensi ad una società che ha un impegno irrevocabile ad acquistare caffè al prezzo a termine e che per coprirsi dal rischio prezzo sottoscriva un derivato per l’acquisto a termine del caffè in valuta estera. La combinazione dell’impegno irrevocabile e dello strumento finanziario derivato danno luogo ad un nuovo impegno irrevocabile in cui il rischio oggetto di copertura non è più il prezzo bensì la valuta estera. Pertanto possono essere oggetto di copertura dei flussi finanziari attesi attività e passività finanziarie, impegni irrevocabili oppure operazioni programmate altamente probabili.