OIC 32 - Strumenti finanziari derivati: Criteri di ammissibilità - n.28

Riferimenti OIC
MOTIVAZIONE ALLA BASE DELLE DECISIONI ASSUNTE
Operazioni di copertura
Criteri di ammissibilità
Descrizione

Il principio contabile consente l’applicazione del modello contabile della copertura solo in presenza della verifica della sussistenza dei criteri di ammissibilità. Tale previsione, contenuta anche nei principi contabili internazionali, è volta ad evitare che la scelta di un’impresa di avvalersi delle regole relative alla copertura contabile, che rappresentano una deroga alla rilevazione delle variazioni di fair value di un derivato a conto economico, sia guidata da politiche di bilancio. In effetti i criteri di ammissibilità richiedono, semplicemente, di dimostrare che quanto l’impresa dichiara in bilancio, ossia che i derivati sono utilizzati per mitigare un rischio, trovi un riscontro oggettivo nella relazione di copertura. Per dare questa dimostrazione il principio contabile richiede che alla data di avvio della copertura siano dimostrati i seguenti aspetti:
a) siano stati designati esclusivamente strumenti di copertura ed elementi coperti ammissibili;
b) sia stata predisposta una documentazione formale su tutti gli elementi fondamentali della copertura. Il principio contabile riporta un esempio di scheda per la compilazione di tale documentazione;
c) la relazione di copertura sia sostanziale. Tale verifica avviene attraverso l’analisi di quelli che il principio contabile definisce requisiti di efficacia della copertura, che sono volti a dimostrare che:
i. sotto il profilo economico esista una correlazione tra elemento coperto e strumento di copertura;
ii. la copertura non sia significativamente influenzata dal rischio di credito della controparte dell’elemento coperto e dello strumento di copertura. Ciò è teso ad evitare che la designazione di una copertura sia messa a serio rischio dall’impossibilità delle controparti, siano esse dell’elemento coperto o dello strumento di copertura, di fare fronte alle proprie obbligazioni;
iii. sia stabilito un rapporto di copertura tra strumenti di copertura ed elementi coperti che è necessario per poter verificare la sussistenza dell’efficacia della copertura.