OIC 25 - Imposte sul reddito: rilevazione della fiscalità differita su operazioni che non hanno effetto sul conto economico - p.54

Riferimenti OIC
RILEVAZIONE DELLA FISCALITÀ DIFFERITA SU OPERAZIONI CHE NON HANNO EFFETTO SUL CONTO ECONOMICO
Descrizione

Le attività per imposte anticipate e le passività per le imposte differite sono rilevate in bilancio nell’esercizio in cui emergono le differenze temporanee, salvo nei seguenti casi:
− la rilevazione iniziale dell’avviamento;
− la rilevazione iniziale di un’attività o di una passività in un’operazione che non influenza direttamente né il risultato civilistico né il reddito imponibile e non è un’operazione straordinaria.
Si tratta, ad esempio, dell’acquisto di attività che sono: a) non deducibili dalla base imponibile ai fini delle imposte sul reddito; o b) deducibili per un importo inferiore (o superiore) al costo complessivo. In questi casi, il valore fiscale dell’attività è pari a zero, o comunque assume un valore differente (inferiore o superiore), rispetto al valore contabile. Un esempio può essere rappresentato dalle autovetture aziendali non esclusivamente strumentali per l’ esercizio dell’attività, che l’ordinamento giuridico preveda che siano deducibili per un ammontare inferiore al costo complessivo.
La fiscalità differita riferita ad investimenti in società controllate, società collegate e a partecipazioni in joint venture è trattata nei paragrafi 82-85.
Per quanto riguarda la fiscalità differita concernente le riserve in sospensione di imposta si rimanda ai paragrafi 64-65.