Salta al contenuto principale

OIC 25 - Imposte sul reddito: operazioni straordinarie – avviamento - p.79

Riferimenti OIC
RILEVAZIONE DELLA FISCALITÀ DIFFERITA SU OPERAZIONI CHE NON HANNO EFFETTO SUL CONTO ECONOMICO
Operazioni straordinarie – Avviamento
Descrizione

Tuttavia, le imposte differite derivanti da differenze temporanee imponibili connesse all’avviamento, ove non derivino dalla rilevazione iniziale dell’avviamento, sono contabilizzate. Ad esempio, quando l’avviamento è riconosciuto ai fini fiscali al momento della rilevazione iniziale, non sorge alcuna differenza temporanea che comporti l’iscrizione di imposte differite, in quanto il valore contabile dell’avviamento è pari al suo valore fiscale. Tuttavia, se negli esercizi successivi il valore contabile e fiscale divergono, la società rileva la fiscalità differita in relazione alle differenze temporanee in quanto non derivano dalla rilevazione iniziale dell’avviamento: ad esempio, per il diverso regime di ammortamento civilistico e fiscale dell’avviamento. Infatti, se l’avviamento è riconosciuto ai fini fiscali, ma l’ammortamento civilistico è imputato in un periodo inferiore rispetto a quello fiscale, negli esercizi in cui l’ammortamento civilistico è superiore a quello fiscale si generano differenze temporanee deducibili che si annulleranno negli esercizi successivi, quando l’ammortamento civilistico sarà terminato e continuerà quello fiscale.