OIC 16 - Immobilizzazioni materiali: Piano di ammortamento - p.63

Riferimenti OIC
VALUTAZIONE E RILEVAZIONI SUCCESSIVE
Ammortamento
Piano di ammortamento
Descrizione

La residua possibilità di utilizzazione non è legata alla “durata fisica” dell’immobilizzazione, bensì alla sua “durata economica”, cioè al periodo in cui si prevede che il cespite sarà utile alla società. Tale periodo è normalmente inferiore alla durata fisica ed è ragionevolmente stimato sulla base dei seguenti fattori:
− deterioramento fisico legato al trascorrere del tempo;
− grado di utilizzo;
− esperienza relativa alla durata economica dei cespiti dell’impresa e del settore in cui questa opera;
− stime dei produttori del cespite;
− perizie;
− obsolescenza del cespite (ricorrenza dei cambiamenti tecnologici, nuove tecnologie prevedibili al momento della stima, ecc.) e del prodotto per cui viene usato;
− correlazione con altri cespiti: se un cespite è acquisito per migliorare la funzionalità di un altro cespite originario, ma non ne prolunga in modo apprezzabile la vita, il nuovo cespite deve essere ammortizzato sulla residua possibilità di utilizzazione del cespite originario;
− piani aziendali per la sostituzione dei cespiti;
− fattori ambientali;
− condizioni di utilizzo, quali i turni di produzione, il corretto utilizzo, il livello tecnico del personale addetto, i luoghi di utilizzo (aperti o chiusi, umidi o asciutti) ecc.;
− politiche di manutenzione e riparazione: un’inadeguata manutenzione può ridurre la durata economica del cespite, una manutenzione diligente può prolungarla, ma non indefinitamente;
− fattori economici o legali che impongono limiti all’uso del cespite.