Riforma societaria

Redazione

Il Decreto Legislativo 17 gennaio 2003, n. 6, “Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative” prevede alcune modifiche alle disposizioni sul bilancio che si applicano alle società per azioni, alle società a responsabilità limitata, alle società in accomandita per azioni, società consortili per azioni, alle responsabilità limitata e alle società cooperative.

Per quanto concerne i termini di applicazione, l’art. 9 della sezione Norme di attuazione e transitorie del decreto citato prevede che siano redatti secondo le nuove disposizioni i bilanci relativi a:

  • esercizi chiusi prima del 1 gennaio 2004 siano redatti secondo le leggi anteriormente vigenti;
  • esercizi chiusi tra la data del primo gennaio 2004 e quella del 30 settembre 2004 (31 dicembre 2004 per le società cooperative) possano essere redatti secondo le leggi anteriormente vigenti o secondo le nuove disposizioni;
  • esercizi chiusi dopo la data del 30 settembre 2004 (31 dicembre per le società cooperative).

Per effetto del decreto sono stati successivamente disposti i necessari coordinamenti al Testo Unico Bancario e della Finanza (Cfr. Decreti Legislativi n. 37 e n. 310 del 2004), nonché quelli alla normativa fiscale (contenuti nel decreto legislativo n. 344 del 2003).

Inoltre, il Comitato Esecutivo dell’Organismo Italiano di Contabilità ha approvato nell’ottobre del 2004 un documento di interpretazione circa i principali effetti della riforma del diritto societario col quale vengono anche disposti gli opportuni aggiornamenti ai principi contabili.

Contenuti correlati

Riforma del diritto societario del 2003: novità per il bilancio - Photo by Mauricio Fanfa on Unsplash

Riforma del diritto societario del 2003: novità per il bilancio

Il Decreto Legislativo 17 gennaio 2003, n. 6, “Riforma organica della disciplina delle società di capitali e società cooperative” prevede alcune modifiche alle disposizioni sul bilancio che si…